Zanzariere

L’arrivo dell’estate significa in campagna come nelle grandi città, il ritorno delle zanzare. Fondamentale per mantenere alla larga quei fastidiosi insetti lasciando, allo stesso tempo, passare l’aria e la luce necessarie per godere a pieno di questa splendida stagione sono le zanzariere Eraframe. Prima di montare le proprie zanzariere Eraframe  è però necessario conoscere quali tipi di zanzariere Eraframe sono disponibili per scegliere il serramento più adatto agli infissi che montiamo nella nostra casa.

Zanzariere a battente

È consigliabile per porte finestre di frequente passaggio o per portoni. Può essere realizzata su misura, a una o a più ante. È possibile scegliere tra modelli con chiusura magnetica con calamita, con molla di richiamo o aggancio meccanico.

In genere questa tipologia di zanzariera non ha profili a pavimento per agevolare il passaggio tra dentro e fuori, e viceversa. Il telaio può essere in alluminio o in plastica, bianco o colorato.

Anche la rete è personalizzabile in quanto disponibile in diversi colori. A parità di caratteristiche, il tipo di telaio e di rete “giustificano” la differenza di prezzo.

Le zanzariere a battente più moderne hanno integrato nel telaio un dispositivo a raggi infrarossi che permette di rilevare un’eventuale effrazione e proteggere la casa dal rischio di intrusione.

Zanzariere a rullo

Questa tipologia di zanzariera è la più utilizzata, in particolare per le finestre.

Ha un sistema di avvolgimento a molle. È dotata di una struttura completa di cassonetto, dove viene avvolta la maglia, e di due guide laterali che permettono alla zanzariera di scorrere. Per mezzo di un cordoncino, viene abbassata manualmente e poi fermata alla base della finestra grazie a un sistema ad incastro.

Vi sono anche modelli a scorrimento laterale, utilizzati perlopiù per le porte finestre. Una guida collocata sulla parte superiore della porta finestra e un binario sulla parte inferiore permettono di fissare la zanzariera, mentre un profilo di riscontro su uno dei due lati consente di bloccarla durante l’uso e di raccoglierla quando non serve.

La zanzariera a molle è sicuramente molto pratica dal momento che, una volta raccolta, la maglia non è più visibile.

Zanzariere plissettate

Possono avere apertura orizzontale, per porte finestre, o verticale, per finestre. Sono adatte in particolare alle zone d’intenso passaggio.

Raramente hanno un binario di scorrimento, più spesso la chiusura avviene mediante un battente a calamita che riduce l’ingombro.

Vi sono aziende che producono zanzariere plissettate con rete antipolline che può essere facilmente rimossa, senza rendere necessario lo smontaggio del telaio.